Eventi

Romics festeggia Batman

Ottant’anni e non sentirli. Il personaggio dell’uomo pipistrello nato dalla sfrenata – per alcuni versi, oscura – fantasia di Bob Kane e Bill Finger esordisce nel maggio 1939 sul numero 27 della testata Detective comics. Tra le icone più importanti del fumetto super-eroico, Batman viene omaggiato nella venticinquesima edizione di Romics – l’appuntamento internazionale dedicato al fumetto, all’animazione, ai games, al cinema e all’entertainment– dal 4 al 7 aprile alla fiera di Roma. Non si tratterà di un omaggio estemporaneo. Le celebrazioni mondiali dell’80mo anniversario di Batman, infatti, avranno la loro prima tappa ufficiale in Italia proprio a Romics che, insieme a Warner Bros. Entertainment Italia, Dc Comics e Rw edizioni, accoglierà presso il movie village una sfiziosa rassegna di tavole originalirealizzate da artisti italiani e internazionali, statue ufficiali, omaggi d’autore, istallazioni e contenuti transmediali. ”Long live Batman”, è il motto della campagna ufficiale che ha firmato quest’anno il manifesto di Romics.

Ma il festival sarà anche l’occasione esclusiva per la consegna dei Romics d’oro, che in questa edizione vedranno premiati Reki Kawahara (scrittore nipponico di light novel e manga), Ryan Ottley (tra i disegnatori più influenti del fumetto statunitense), Alessandro Bilotta – sceneggiatore, soggettista e story editor di serie a fumetti come Giulio Maraviglia e Dylan Dog, autore del sorprendente Mercurio Loi per Bonelli editore – George Hull (concept designer ricercato dalle major per la sua capacità di inventare universi immaginativi, robot, astronavi e paesaggi del domani) e Willem Dafoe, una delle star più eclettiche del cinema mondiale (con oltre cento film all’attivo, tre candidature agli Oscar e un Orso d’oro alla carriera nell’ultimo festival di Berlino) nonché artista molto vicino anche all’universo nerd e geek.Ma Romics è ancora di più: fumetto live, workshop, tavole rotonde per incontrare i protagonisti del fumetto di casa nostra ed oltreconfine. Strizzando l’occhio, oggi più che mai, alle nuove tecnologie. «Siamo protagonisti di un’epoca che vive nelle suggestioni tra l’immaginato/l’immaginario e il reale, dal presente al prossimo futuro, nel quale la tecnologia – che fino ad alcuni anni fa appariva fantascienza – è diventata di utilizzo comune», spiega Sabrina Perucca, direttore artistico di Romics. Una rassegna ricca di mostre ed eventi speciali (Giorgio Cavazzano, uno fra i fumettisti Disney più noti, sarà al centro di un’esposizione di originali e di un incontrodedicati alle sue incursioni negli universi della fantascienza e del fantasy), che presenta – grazie ai numerosi stand all’interno dei padiglioni – le principali novità editoriali. E ancora, le aree comics city (luogo di incontro privilegiato per autori, editor, esperti e professionisti di settore), comics ”kids&junior” (che presenta un programma pieno di attività ludiche, intrattenimento, workshop e laboratori didattici in collaborazione con la Scuola romana dei fumetti), movie village (uno spazio interattivo con focus sulle uscite più attesedella primavera e dell’estate) e “pala games e card games” (area dedicata ai cultori di videogiochi, carte collezionabili, retrogames, 3D, escape room, puzzle game). Per quattro giorni la fiera di Roma diventa una città del divertimento. Sotto l’occhio vigile di Batman (”qualunque cosa tu faccia, e qualunque posto andrai, io ti sorveglierò”).

Info: www.romics.it

 

Commenti