Ultimora

Anne & Patrick Poirier a Villa Medici

Tutto cominciò a Villa Medici, quando Balthus invitò all’Accademia di Francia i due vincitori del Grand Prix de Rome. Era il 1968 e da quel momento Anne & Patrick Poirier cominciarono a firmare congiuntamente i propri lavori fino a diventare, oggi, una tra le coppie francesi più celebri della scena artistica contemporanea. Dal 1 marzo Villa Medici torna a ospitarli ma questa volta con una mostra monografica, Romamor, a cura di Chiara Parisi. Da sempre concentrati su una ricerca che ha come motivi costanti l’architettura, l’archeologia e la mitologia, Anne & Patrick Poirier utilizzano nei propri lavori questi temi come metafore della memoria e strumenti per indagare un mondo spazio-temporale fisicamente percepibile e i suoi rapporti con il più imperscrutabile mondo dell’inconscio. Anche l’esposizione romana, visitabile fino al 5 maggio 2019, si presenterà come un racconto suggestivo di città misteriose, ricostruzioni archeologiche immaginarie, rovine affascinanti e giardini da scoprire. Il tutto rafforzato dall’ unione di opere storiche e produzioni in situ.

Info: Dal 1 marzo al 5 maggio, Accademia di Francia a Roma – Villa Medici , Viale Trinità dei Monti, 1  martedì-domenica, dalle 12.00 alle 19.00.

 

Commenti