Foto

Phest, See beyond the sea

Phest è guardare oltre il mare, è il tentativo di ricucire una frattura, di riscrivere e ricostruire il presente, restituendo identità alle mille voci che compongono il mare in mezzo alle terre. Il festival internazionale di fotografia e arte di Monopoli estende il suo sguardo dalla Puglia al Mediterraneo, ai Balcani, al Medio Oriente, all’Africa e oltre. Dal 6 settembre al 4 novembre Phest, con la direzione artistica di Giovanni Troilo, la curatela di Arianna Rinaldo per la fotografia e di Roberto Lacarboranara per le arti visive, giunge quest’anno alla sua terza edizione e propone 21 mostre: 14 di fotografia, 4 di arte contemporanea e 3 progetti di collaborazione. Gli artisti sono Dario Agrimi, Mandy Barker, Edoardo Delille, Collettivo Azimut, Köle Idromeno, Alex Majoli, Noelle Mason, Davide Monteleone, Marco Neri, Pino Pascali, Gregor Sailer, Alessia Rollo, Francesco Schiavulli, Francesco Strabone, Nicolò Tauro, Patrick Willocq e Federico Winer, a cui si aggiungono i progetti Album, archivio di famigliaApprodi.

Info: www.phest.info

 

 

Commenti