Ultimora

Parte Anni luce, la sezione del Romaeuropa dedicata al teatro indipendente

Se il Romaeuropa è noto soprattutto per portare nell’urbe grandi nomi della scena teatrale, musicale e artistica internazionale, di certo la sua programmazione non si limita solo a questo. A conferma di una vocazione che non guarda solo all’affermato ci pensa la sezione del festival Anni luce. Da programma questo sottoinsieme del festival conta cinque spettacoli teatrali messi su da altrettanti giovani autori. Dal 23 al 28 ottobre, tutti riuniti al mattatoio, per un prezzo massimo di 15 euro, vengono presentati  La Classe , un docupuppets per marionette e uomini di Fabiana Iacozzilli, Vieni su Marte di VicoQuartoMazzini, Gentle Unicorn di Chiara Bersani e Trilogia sull’Identità di Liv Ferracchiati con The Baby Walk.

Fra ritorni all’infanzia, fantascienza, difesa e storia di animali mai esistiti veramente e riflessioni sull’identità di genere, il tutto incorniciato da sperimentazioni narrative, Anni luce si conferma uno spaccato di quello che la scena indipendente italiana ha da offrire dietro quello che troppo spesso viene inteso come un pesante tendaggio di velluto rosso. Info: https://romaeuropa.net/festival-2018/anni-luce

Commenti