Eventi

Demone dentro

«Oscuro è il cammino di chi porta un demone dentro. Combatti te stesso, uomo». Un libro antico circondato da un alone di mistero è la chiave, coinvolgente e ben delineata, di Demone dentro, la graphic novel d’esordio dell’illustratore, fumettista e colorista romano Mattia Iacono. Il volume (Tunué, 176 pagine, 16 euro) riesce, fin dalle prime pagine, a restituire un’impronta decisamente singolare e brillante alla narrazione, che prende il via da due esistenze in stallo, quelle di Wantoo e Ulisse. Il primo è un uomo sposato, stanco di una vita monotona – «si sentiva vecchio, qualche capello bianco, alcuni dolori silenziosi. Ma sapeva che il suo nemico non era il tempo» – e di un’occupazione in un cantiere navale che non lo soddisfa («quel lavoro era diventato una sala d’attesa. Per cosa non lo sapeva»). Il secondo, invece, è un giovane single, curioso quanto basta («sei stressante, sai? Camminiamo da ieri sera e non hai chiuso bocca», lo ammonisce Wantoo), soprannominato “larvetta” dai colleghi di ufficio, sommerso da scartoffie e continuamente vessato dal suo capo («hai mandato la fattura dell’ordine degli oblò per il cantiere all’indirizzo sbagliato. Mi hai fatto fare una figuraccia, alla prossima sei fuori»). L’unica a comprenderlo è la mamma, che non gli lesina mai fiducia e affetto («tu sei migliore, vedrai che è un momento, passerà»). I due uomini, accomunati dalla disillusione nei confronti di un presente sempre uguale – oggi non sono certamente i soli – devono fare i conti con un’ingombrante parte oscura sopita in loro. Parte che sembra dominarli in ogni gesto quotidiano, nonostante una (apparente) passività. E quando Wantoo e Ulisse approdano sulla stessa isola, terra ostile e piena di insidie, eccoli coinvolti nell’ardua scalata verso una meta difficile, una vetta pronta a rivelarsi il luogo in cui sono nascoste tutte le risposte di cui avevano bisogno. Diplomato alla scuola internazionale di comics in illustrazione e colorazione digitale, Iacono mostra grande maturità nel guidare il lettore lungo una trama che intreccia due percorsi emotivi simili, immettendoli verso un cammino fisico e psicologico davvero molto forte. Pagina dopo pagina le avventure (disavventure?) di Wantoo e Ulisse diventano anche le nostre, nella convinzione umana – giusta o sbagliata – che le cose nella vita possono cambiare. Consci del fatto che «la pazienza è un’arma fondamentale. Attende il momento giusto e attacca».

Info: www.tunue.com/it

Commenti