Video

Thomas Sauvin, Lei Lei e la Cina anonima

Thomas Sauvin è un collezionista francese che per sua stessa confessione dice di possedere circa un milione di negativi. Il materiale è stato recuperato mentre viveva nella periferia di Pechino, comprato a chili vicino a una discarica della città. L’operazione risale al 2009 e dal 2013 il collezionista ha cominciato a pubblicare foto, da lui stampate in camera oscura, su Instagram. Le immagini rappresentano un vasto arco temporale della storia cinese che va dagli anni Ottanta ai primi Duemila, dal post socialismo all’avvento della fotografia digitale. Sono tutte fotografie anonime che raccontano la vita famigliare del Paese e ne palesano i cambiamenti. Di tutto questo materiale l’artista cinese Lei Lei ha selezionato circa tre mila immagini e le ha montate in successione in un video, questo: 

Recycled from RAY on Vimeo.

Commenti