Gaetano Pesce

L’esposizione Frammenti e figure architettoniche ai quattro angoli del mondo, in mostra fino al 23 maggio alla galleria Antonia Jannone, presenta al pubblico disegni e studi colorati realizzati appunto ai quattro angoli del mondo per ripercorrere la carriera di uno dei più celebri progettisti italiani: Gaetano Pesce. Un corpus di quaranta opere su carta raccontano nove progetti, realizzati tra il 1989 e il 2013, dell’artista, che partito da La Spezia è giunto a realizzare progetti pubblici e privati nel campo dell’architettura, urbanistica, progettazione di interni, mostre e industrial design in tutto il mondo, dagli Stati Uniti all’Europa, dal Sud America all’Asia. Una visione colorata e frizzante, la sua, dell’architettura e del disegno industriale che si evidenzia in questi deliziosi disegni, di vario formato dall’A4 all’A3, e che recano tutta la vitalità dei luoghi abitati sia dallo stesso Pesce, sia dalla cultura locale.

Il progetto per la casa di Bahia suona come una samba brasiliana su un carro carnevalizio; il bar El Listona a Fukuoka, in Giappone, al contrario, è contraddistinto da quello squisito gusto orientale, rigoroso ed elegante, ma movimentato dalla scelta dei colori in gradazione per le pareti; il negozio di abbigliamento per bambini a Bruxelles presenta un gioco di zone colorate in un puzzle da comporre e scomporre a piacimento; la casa per uccelli all’interno del progetto della Casa Suarez, a Fire Island, mostra come sia possibile realizzare con tanta delicatezza e dedizione un progetto anche in piccola scala; infine, un cuore grande unisce le due figure fluttuanti del nuovo World Trade Center di New York, la sua città d’adozione.

La galleria milanese Disegni di Architettura di Antonia Jannone propone come opere i disegni di architettura, una forma d’arte capace di uscire dalla funzione strettamente progettuale e di esprimere il lavoro più intimo e poetico degli architetti. Affermandosi come punto di riferimento della scena culturale dal 1979, realizzando progetti insieme ai grandi nomi dell’architettura italiana e internazionale, quali Ettore Sottsass, Vittorio Gregotti, Aldo Rossi, Alvaro Siza, , Mario Botta, affianca alla programmazione strettamente legata all’architettura, mostre di pittura, scultura, fotografia e design.

Fino al 15 maggio; Antonia Jannone disegni di Architettura, corso Giuseppe Garibaldi 125, Milano; info: www.antoniajannone.it

Articoli correlati