Eventi

L’estate a Firenze

Sono moltissime le iniziative dell’estate fiorentina che terranno viva la città durante il mese di agosto con attività e mostre che proseguiranno anche nei mesi successivi. In evidenza la nuova apertura Museo del Novecento, ricavato nell’ex convento delle Leopoldine, che ripercorre attraverso 300 opere l’arte italiana del XX secolo: De Chirico, Carrà, Morandi, De Pisis, Casorati, Depero, Fontana, Vedova, Rosai con il supporto delle innovative tecnologie multimediali 2.0. Altro luogo d’interesse dell’estate fiorentina en plain air, la Torre di San Niccolò che fino al 30 settembre – come ormai consuetudine dal 2011, anno in cui per la prima volta la Torre è stata aperta al pubblico – prevede visite accompagnate all’antica torre della città che regala uno splendido panorama dalla sommità. Fino al 30 novembre saranno invece eccezionalmente esposte nel Battistero di Firenze tre grandi sculture di Donatello: Il Profeta imberbe, Il Profeta barbuto o pensieroso e Il Profeta Geremia.

Imperdibile la personale di Giuseppe Penone, Prospettiva vegetale al Forte di Belvedere e Giardino di Boboli, che fino al 05 ottobre, adornerà e rinterpreterà i paesaggi d’oltrarno con le sue suggestive sculture naturali. Fino al 20 ottobre, alla casa Buonarroti a Firenze e la galleria civica di Modena c’è la mostra Michelangelo e il Novecento: una doppia ricorrenza quest’anno, per celebrare il genio artistico individuale e l’importanza di un’antica istituzione fiorentina, a 450 anni dalla scomparsa del maestro. Segnaliamo, inoltre, la mostra Puro semplice e naturale. Nell’arte a Firenze tra Cinque e Seicento che, fino al 02 novembre agli Uffizi, rivela la forza di novità presente anche nell’arte cittadina che, tra Quattro e Seicento, restò fedele ai propri modelli, mettendo in luce la novità della tradizione.

Non solo. La mostra Officine Galileo: 150 anni di storia e tecnologia, allestita presso il museo Galileo in occasione del 150esimo anniversario della fondazione di Officine Galileo, si propone di tracciare la storia dell’azienda; e ancora, fino all’8 novembre, al museo Marino Marini, Gio Ponti e Richard Ginori. Una corrispondenza inedita, con una selezione di di circa cinquanta pezzi, tra i meno conosciuti, provenienti dalla collezione di ceramiche di Gio Ponti del museo di Doccia, e una trentina di lettere dell’architetto/designer, per la maggior parte inedite, provenienti dall’archivio della Manifattura di Doccia, con schizzi, disegni e indicazioni di fabbricazione. Approfondendo l’interesse sul contemporaneo, fino al al 07 settembre al museo Gucci di Firenze, da non perdere la mostra Femminilità radicale con nove opere provenienti dalla collezione Pinault dell’americana Lee Lozano, della belga Evelyne Axell e della polacca Alina Szapocznikow.

Dopo l’apertura a ottobre del 2013 dello spazio in Lungarno Cellini, la galleria Tornabuoni Arte contemporary art ospita invece la mostra Espressioni Contemporanee fino al 30 settembre. Interessante il programma di incontri alle Murate progetti arte contemporanea, che inaugura un nuovo progetto estivo con mostre, incontri, performance, eventi e workshop centrati su linguaggi e tematiche dell’arte contemporanea, con un taglio fortemente interdisciplinare. E poi, fino al 30 novembre, al Multiverso Firenze, torna l’appuntamento, ideato e organizzato dall’associazione tutta al femminile Day one, con Contemporary visions – ArtCloud#1 | Day One, rassegna dedicata ai nuovi talenti dell’arte contemporanea che trovano spazio in luoghi non convenzionali.

Infine, chiuderà l’anno proprio il 31 dicembre, la mostra Donne protagoniste nel Novecento a palazzo Pitti, ideata in occasione dei 30 anni trascorsi dalla fondazione della galleria del costume di palazzo Pitti: un percorso attraverso la moda del XX secolo, con abiti e accessori appartenuti a donne che si sono mese in evidenza nel corso del Novecento e continuano a distinguersi in discipline e campi diversi, attraverso i quali manifestano la propria creatività.

 

Commenti