Eventi

Nihalani alla Wunderkammern

Statunitense di origini indiane, Aakash Nihalani sbarca a Roma con Vantage, la sua prima mostra personale in Italia, inaugurata ieri sera alla Wunderkammern di Roma, una delle gallerie più attente nel panorama nostrano alla street art internazionale, recentemente inserita nella top 10 delle urban art gallery europee dagli svizzeri di Widewalls.
Classe 1986, Nihalani inizia la sua produzione artistica nel 2007 per le strade del Queens, a New York, armato di nastro adesivo fino ai denti, per realizzare, spesso con colori fluo fortemente in contrasto con quelli piatti della città, opere che giocano con i concetti di tridimensionalità e prospettiva, in una continua reciprocità tra confine ed oltreconfine.

Animano il suo universo artistico forme geometriche, parallelepipedi sporgenti da tele immacolate e creazioni di rimembranze optical che offrono allo spettatore la possibilità di un’interazione in grado di avvalorarne il senso, con humor, per invitarlo a recuperare, secondo Nihani «le dimensioni, tipiche dell’infanzia e spesso in età adulta tralasciate, dell’immaginazione e della sorpresa, perché dipende sempre dall’individuo la sembianza che egli stesso vuol dare al mondo».

Le opere in mostra – tra cui installazioni site specific – sono presentate attraverso il filtro concettuale del particolare punto di vista che accompagna l’illusione percettiva del visitatore, a seconda di come e da dove vi si avvicini. Vantage, spiega il curatore Giuseppe Pizzuto «è esattamente questo: un punto di vista privilegiato, specifico, avvantaggiato, da cui cogliere l’opera nel suo insieme, ma da cui è sufficiente spostarsi anche di poco per perderne la percezione esatta, fino a vederla svanire». Un incontro scontro ricorrente, quindi, tra dimensione fisica e mentale.

Curata da Pizzuto – uno dei tre direttori della Wunderkammern (Giuseppe Ottavianelli e Alberto Milani gli altri) – l’esposizione di Aakash Nihalani si inserisce all’interno del progetto Public & Confidential, che ha già visto coinvolti finora, a partire da settembre scorso, tre rinomati street artists quali Dan Witz (New York), Rero (Parigi) e Agostino Iacurci (Roma/ Norimberga) e che si concluderà con Jef Aérosol (Parigi) a maggio.

Fino al 17 maggio
Wunderkammern, via Gabrio Serbelloni 124, Roma
Info: http://www.wunderkammern.net

Foto del vernissage, a cura di Camilla Tomasino

 

 

 

 

 

Commenti