Luca Valotta, Existence

Milano

La galleria Antonio Battaglia inaugura la prima personale milanese di Luca Valotta (Lamezia Terme, 1977), dal titolo Existence, in cui sarà presentato il suo Post Human Generation Project accompagnato da un catalogo con testo di Alessandra Redaelli. Si tratta di un progetto articolato in modo provocatorio attraverso i linguaggi della pittura, della fotografia e dell’installazione, che prende come espediente narrativo il tema della ricerca scientifica microbiologica, per elaborare la visione di un’umanità corrotta e contaminata. Il leit motiv della sua pittura è un filtro vitreo che con luce fredda e acida, appiattisce i toni e scava i volumi di figure possenti, le cui identità sono negate da maschere antigas dietro le quali ansima il respiro di una forma di vita posticcia, mentre fuori incombe un silenzio assordante che lascia presagire risvolti catastrofici, come nell’inquietante ambientazione domestica in P-h Family (2013).