Federica Valabrega

Roma

La mostra di Federica Valabrega, a cura di Annalisa D’Angelo e Diego Orlando, traccia un percorso, tanto artistico quanto personale della giovane fotografa. Daughters of the King, che in ebraico suona come “Benot Melech” è un work in progress atto a esplorare, attraverso decine di scatti fotografici, il ruolo delle donne ebree ortodosse all’interno delle loro comunità. I luoghi fino ad ora visitati dall’artista sono: America (New York – Brooklyn), le città sacre di Israele (tra cui Gerusalemme), Francia (Parigi), Tunisia (Gerba) e alcune città del Marocco (tra cui Casablanca). Col suo occhio-obiettivo Valabrega ci restituisce una visione diversa dagli stereotipi a cui siamo abituati; le sue fotografie ci permettono di vedere queste donne in un altro modo, pur non trascurando mai la loro carica spirituale. “Daughters of the King – spiega l’artista – è un cammino tramite il quale, dopo tre anni di scatti, di incontri e di amicizie, ho avuto modo di conoscere nel profondo la bellezza spirituale di queste donne così preziose e segrete, seppur all’interno di una società estremamente rigida e regolata da leggi severe sulla privacy e sul rispetto dell’immagine sacra”.