Eventi

Fratelli pop

Esordisce questa sera, alla galleria Antonio Colombo di Milano, il duo di artisti statunitensi il cui lavoro non si limita a una semplice collaborazione ma trasforma la dimensione del reciproco dialogo in un vero e proprio processo creativo. Unanimemente considerati tra i più significativi esponenti di quella corrente che porta il nome di pop surrealism, diffusasi negli Stati Uniti a partire dagli anni Novanta, i fratelli Rob (1963, Dayton, Ohio) e Christian (1967, Denver, Colorado) Clayton abbandonano nelle loro opere – quadri o installazioni – qualsiasi riferimento egotista, per dare vita a narrazioni intensamente compatte, sinergiche e quasi simbiotiche. Lavorando sulla medesima tela, nello stesso momento, intuendo singolarmente la direzione che prenderà il tratto, ma discutendola e condividendola, i Clayton Brothers sembrano affermare una sorta di confusione tra la dimensione dell’arte e quella della vita. I’m ok, questo il titolo della loro personale, suona quasi come una rassicurazione per il divertito visitatore il quale si troverà immediatamente coinvolto in un universo magmatico che, tra forti campiture di colore piatto e timidi rimandi all’espressionismo tedesco della seconda generazione, mescola pop art e cultura underground, fumetti e cartoons, skateboard e surf, musica e psichedelia. Una trentina di opere inedite, un mix di dipinti, disegni e sculture appositamente realizzate per la mostra italiana e accompagnate dal testo di un curatore autorevole, Ivan Quaroni. Realizzati su carta o su tavola, sovrapponendo acrilico, olio e collage, i lavori dei Clayton Brothers invitano lo spettatore ad attivare l’immaginazione, intrecciando storie e costruendo, tra i grotteschi personaggi da loro creati, ogni possibile relazione. Un salto parabolico nei sogni e nelle allucinazioni di due artisti visionari il cui quotidiano diviene fonte inesauribile di ispirazione, il soggetto privilegiato di opere che intendono offrire un’immagine il più possibile fedele dell’America contemporanea.

Fino al primo febbraio, Antonio Colombo arte contemporanea, via Solferino 44, Milano. Info: www.colomboarte.com

Commenti