Förg a Villa Borghese

Il museo Carlo Bilotti, Aranciera di villa Borghese, ospita fino al 6 ottobre  Günther Förg a Roma, città moderna, esposizione personale di Günther Förg promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Cultura, Creatività e Promozione Artistica – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con Zerynthia, Associazione per l’arte contemporanea, Roma e organizzata da Zètema Progetto Cultura.

La mostra, a cura di Pier Paolo Pancotto, si presenta come semiantologica del maestro pluripremiato di fama internazionale che a Roma ha trascorso gran parte della quarantennale carriera alla quale ha dedicato – direttamente o indirettamente – una consistente porzione della propria produzione. Förg, appartenente e attivo nel panorama tedesco degli anni Settanta, ha sempre fuso suggestioni e fonti diverse, così come ha costantemente cercato di sperimentare attraverso i mezzi a sua disposizione: pittura, installazione, fotografia, scultura e grafica sono da sempre il campo della sua ricerca estetica.

La cultura italiana e quella romana in particolare lo affascinano sin dai suoi esordi e a più riprese ha tratto ispirazione dai vari aspetti della sua storia e dalla fusione di stili urbanistici e architettonici che la contraddistingue. L’esposizione presenta una selezione di opere di varie tipologie datate a partire dagli anni Novanta che manifesta la grande continuità e la coerenza della ricerca dell’artista tedesco a indagare sul concetto di opera nello spazio in maniera del tutto personale. È così che convivono in un particolare e felice connubio installazioni scultoree, fotografie di particolari dell’architettura razionalista insieme a lavori astratti a celebrare la modernità storica della città eterna.

Fino al 6 ottobre; museo Carlo Bilotti, aranciera di villa Borghese, viale Fiorello la Guardia, Roma; info: www.museocarlobilotti.it