Disegno e progetto

Bologna

Questa mostra personale di Massimo Iosa Ghini, Disegno e progetto, rappresenta la prima tappa di un percorso nel mondo del progetto che la Otto gallery ha intenzione di intraprendere e che allarga gli orizzonti espositivi della galleria a quelle ricerche che hanno al loro centro la dimensione progettuale e i cui linguaggi, provenienti dall’architettura e dal design, appartengono a un ambito che potrebbe essere definito in termini teorici di cultura materiale, ma che danno luogo a risultati estetici caratterizzati da una valenza artistica altissima. Ogni progetto nasce dal disegno che per Ghini, narratore di forme, spazi e ambienti, prima ancora che architetto e designer, è pensiero e metodo, precisa e riconoscibile cifra stilistica che si esplica in un segno coerente, veloce e fluido. Linee sinuose e forti danno vita a sagome svasate e sfidanti, tagli obliqui e diagonali che creano forme dinamiche e slanciate nelle quali si legge la matrice bolidista.

Articoli correlati