Biennale Teatro 2013

Venezia

Dieci giorni di spettacoli con alcuni dei più bei nomi della scena internazionale, tra i quali Ute Lemper, erede del teatro espressionista di Brecht-Weill che inaugura il 42° festival internazionale del teatro della Biennale di Venezia il 2 agosto , oltre a una lista lunghissima di nomi illustri.  Al centro del Festival è Biennale College – Teatro,  la nuova linea strategica della Biennale che coinvolge tutte le discipline, frutto del lavoro laboratoriale dei tanti giovani artisti selezionati accanto ai maestri della scena. L’iniziativa è presieduta da Paolo Baratta e dal direttore Àlex Rigola, il quale ha immaginato questa edizione del festival costruita attorno ad artisti di primissimo piano, che hanno contribuito al rinnovamento della scena internazionale degli ultimi decenni: attori, scenografi, drammaturghi, registi, performer come Ute Lemper, Angélica Liddell, David Espinosa, Guy Cassiers, Dirk Roofthooft, Krystian Lupa, Thomas Ostermeier, Anna Viebrock, Florian Borchmeyer, Declan Donnellan e Nick Ormerod, Enrico Casagrande e Daniela Nicolò (Motus), Romeo Castellucci, Gabriela Carrizo (Peeping Tom), Claudio Tolcachir, Jan Lauwers, Marcos Morau con La Veronal, Wajdi Mouawad, Fausto Paravidino. Inaugurazione Venerdì 2 agosto: Ute Lemper con un recital di canzoni di Brecht e Weill al Teatro La Fenice ore 21.30.