Eventi

Opening per Casamadre

Eduardo Cicelyn, archiviata definitivamente l’esperienza del Madre in qualità di direttore, come lui stesso conferma, riparte dall’ex sede della galleria di Lucio Amelio a palazzo Partanna e dalla potenza incontrastata di quell’arte tanto cara al grande Lucio che ha segnato la storia di Napoli dal 1969 al 1994, anno della sua morte. Ma l’arte non muore e ce lo conferma oggi l’Opening di Casamadre. La collettiva che oltre ad annoverare grandi nomi (Mimmo Paladino, Jannis Kounellis, Anish Kapoor, Domenico Bianchi, Francesco Clemente, Antony Gormley, Barry Le Va, Michelangelo Pistoletto e Luciano Fabro) sembra riprendere le fila di un discorso, forse mai interrotto ma semplicemente rimasto sospeso tra un tempo e un altro per riemergere oggi. La potenza espressiva è la stessa di allora e racconta che accanto ad Amelio c’era un flusso perpetuo di correnti e artisti capaci di coesistere con la fortissima identità culturale di Napoli. I linguaggi così dissonanti sono stati accolti comunque nel grembo di una città che si è fatta madre e che, appunto, per molti è diventata casa. Casamadre dunque più che essere vista come volontà di riscatto, è forse una risposta all’esigenza della città di parlare di nuovo di cultura, spegnendo così i riflettori sulle polemiche e sulle battaglie relative al nome della galleria che il Museo d’arte contemporanea di Napoli, considera inappropriato, e sulle quali Cicelyn non lascia commenti.  La galleria è una porta aperta sull’arte contemporanea, dove entrando si riscopre il passato e si pensa al futuro. Lo stesso Cicelyn spiega il concetto: «Casamadre riparte da una ristrutturazione a 360 gradi, si adegua strutturalmente e concettualmente alle nuove esigenze della cultura contemporanea e la rispetta come tale, senza seguire le mode del momento ma confermando i capisaldi dell’arte. Si difende insomma dalle intemperie della contemporaneità in questo modo». Un omaggio quindi di tutto rispetto a Lucio Amelio con l’auspicio che questo 2013 sia un nuovo 1969.

 

Commenti