Eventi

Magnum Contact Sheets

Magnum sinonimo di fotografia d’autore, Magnum sinonimo di grandi maestri. L’agenzia, fondata nel 1947 da Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, David Seymour e George Rodger ha vinto la prova del tempo e continua a dettare la sua legge. Nata per tutelare gli autori, riunisce i migliori e impone ancora oggi le sue regole e il suo stile al mondo della fotografia contemporanea. Innanzitutto, l’indipendenza e la convinzione che l’immagine – forte, appassionata, intensa – può essere capace, da sola, di raccontare la storia e l’uomo. A contare non è più la rivista, ma il professionista che può decidere come e dove lavorare, occupandosi di reportage e decidendone l’impostazione creativa. Una vera e propria rivoluzione per l’epoca che, naturalmente, si è imposta attirando i più grandi fotografi in circolazione. Fino al 10 novembre, proprio loro, sono al forte di Bard in una mostra, a cura di Lorenza Bravetta e Gabriele Accorsero, dal titolo Magnum Contact Sheets: prima tappa del tour mondiale di un progetto che si focalizza sul provino a contatto quale riferimento per l’esplorazione del processo creativo. L’intento è quello di trasmettere al visitatore la sensazione che vive il fotografo nel momento in cui vede il proprio lavoro per la prima volta e far comprendere come avviene il processo di selezione dell’immagine. Infatti, il provino a contatto, ormai scomparso perché soppiantato dalle nuove tecnologie digitali, è il primo modo di vedere ciò che l’occhio è riuscito a catturare.

L’agenzia di stampa Magnum sempre presente nei luoghi dell’attualità e dei grandi avvenimenti, conserva un archivio senza eguali, che attraverso la mostra restituisce uno spaccato sociale, politico e di costume della storia internazionale degli ultimi 80 anni. Presenti scatti memorabili come lo sbarco in Normandia di Robert Capa, il 1968 a Parigi di Bruno Barbey, i funerali di Robert Kennedy di Paul Fusco, la guerra del Vietnam di Philip Jones Griffiths e l’11 settembre di Thomas Hoepker. Esposti inoltre i ritratti di uomini politici, attori, artisti e musicisti come Che Guevara e Malcolm X, fino a Miles Davies e ai Beatles. Le opere sono accompagnate anche da articoli, libri e riviste d’epoca. Magnum Contact Sheets presenta circa 80 provini a contatto, insieme all’immagine finale data alle stampe, in formati vintage e modern prints, rappresentativi dell’intero gruppo di fotografi Magnum, inclusi i pionieri Cartier-Bresson, Eve Arnold, René Burri, Philippe Halsman e Elliott Erwitt, sino ai grandi di oggi come Jim Goldberg, Alec Soth, Paolo Pellegrin e Trent Parke. Magnum Contact Sheets, fino al 10 novembre, Forte di Bard, Aosta. Info: www.fortedibard.it

 

In alto: Dust Storm. Rajasthan, India, 1983 © Steve McCurry/Magnum Photos

In home: Carnival Strippers. Fryeburg, USA, 1975 © Susan Meiselas/Magnum Photos

 

Commenti