Teatro, il palco è donna

C’è tempo fino al 17 febbraio per assistere allo spettacolo The suit (sotto il teaser), la nuova creatura di Peter Brook, ispirata all’omonimo romanzo scritto nel 1950 dallo scrittore sud africano Can Themba. Dopo averlo presentato al Napoli teatro festival, Brook porta in scena al teatro Palladium di Roma la vicenda dell’avvocato Philomen e della moglie Matilda da lui colta in flagrante durante un adulterio. Un abito, dimenticato dall’amante di lei durante la fuga, diviene simbolo dell’illecito commesso e della pena che la donna dovrà scontare: attraverso la cura di quell’oggetto Matilda dovrà ricordare quotidianamente la propria colpa. «Cosa ci spinge – si chiede Peter Brook nelle note di regia – a riprendere Le costume, uno spettacolo in francese che ha girato il mondo intero per diversi anni? La risposta è che niente in teatro è mai definitivo, alcuni soggetti si esauriscono, altri al contrario maturano, cambiano aspetto, sentono il bisogno di tornare. È ciò che è successo con Le costume. All’epoca della prima messinscena avevamo sentito il bisogno d’introdurre della musica nella pièce e abbiamo utilizzato brani registrati. Con grande naturalezza oggi abbiamo voglia di tornare verso questa avventura e di presentarla nella sua lingua originale, l’inglese, con una piccola orchestra sulla scena in una versione tra il parlato e il cantato».

Dopo aver debuttato in anteprima nazionale al teatro Persiani di Recanati il 12 e il 13 febbraio, uno tra i musical di maggior successo a Broadway, End of the rainbow di Peter Quilter, è in scena al teatro La pergola di Firenze dal 19 al 24 febbraio. A interpretare una problematica Judy Garland, catturata nella sua suite dell’hotel Ritz a Londra nel Natale del 1946, è Monica Guerritore guidata dalla regia di Juan Diego Puerta Lopez. «Judy – dichiara la Guerritore – è innamorata pazza del suo giovane amante, è scoppiettante, folle, drammatica, stramba e tenerissima come solo una grande artista può essere ed è disperata come lo è una donna completamente sola nonostante i suoi innumerevoli amori. Tira avanti con quel che resta della sua voce e supplisce dando al pubblico la sua anima. La sua vita è la scena e lì canterà e morirà tra lustrini e paillettes». End of the rainbow è un musical tragico e divertente allo stesso tempo, che include vari successi della Garland e dove l’interprete romana canta dal vivo, accompagnata dai musicisti, otto tra le più belle canzoni della cantante e attrice londinese. «Ho cominciato dal niente una preparazione fisica – prosegue la Guerritore – che mi porterà a ballare e a cantare per la prima volta. Tre mesi di lezioni ogni giorno con il coreografo Gino Landi e la vocal coach Maria Grazia Fontana per entrare in un corpo e in una voce. Un’altra sfida per cercare di capire un’altra grande, luminosa e infelice, donna».

Pazza per la tele è il nuovo spettacolo di Noemi Serracini, in programma al teatro dell’Orologio di Roma dal 19 febbraio al 10 marzo. Una donna, interpretata da Valentina Fois, si aggira tra più schermi a sintetizzare il suo io profondo, disgiunto, spaccato, diviso da molteplici percezioni di sé. Un minimo comune denominatore: l’amore/ossessione per la scatola più famosa del mondo che da più di mezzo secolo attraversa la nostra quotidianità. Tutto pronto per il debutto della nuova produzione 2013 della compagnia teatrale Calandra di Tuglie: L’Orlando furioso con testo di Luigi Scorrano e regia di Giuseppe Miggiano. La prima è in programma al teatro Domenico Modugno di Aradeo, in provincia di Lecce, domenica 17 febbraio. Luigi Scorrano e il regista Giuseppe Miggiano mettono in scena il poema di Ariosto grazie a un particolare rammendo teatrale che unisce l’improvvisazione degli attori con i brani più famosi dell’opera, le scenografie digitali dela videoartista della compagnia con il teatro di marionette dei pupi siciliani per un continuo rimando tra innovazione e tradizione. Un trionfo di luci, scherzi e risate per celebrare la bellezza dell’arte che è fantasia, magia e poesia insieme.

[youtube]http://youtu.be/r0UTNDfXLHk [/youtube]

Articoli correlati