Eventi

Collage in bianco e nero

Una linea mediana divide il mondo onirico da quello reale. Due mondi all’apparenza simmetrici, all’apparenza l’uno il riflesso dell’altro, in realtà non sovrapponibili. Attorno a quella linea mediana ruotano le opere di Claudia Scarsella, artista internazionale e maestra del collage. La Theca gallery di Lugano propone fino al 13 marzo Wabe: a long way beyond, una selezione dei lavori dell’artista con la curatela di Andrea Carlo Alpini. Otto i pezzi in mostra, opere appartenenti agli ultimi anni di ricerca dell’artista e tra gli ultimi pezzi della serie Desire.

Il senso onirico-favolistico, che caratterizza tutti e otto i pezzi della serie, non poteva che ispirarsi al genere carrolliano dove il riferimento non è tanto il celebre romanzo Le avventure di Alice nel paese delle meraviglie, ma ancor di più da quello che può essere definito il sequel, Oltre lo specchio, e quel che Alice vi trovò. Il riferimento al romanzo dell’autore britannico, deriva dalla medesima azione sullo spazio rappresentata nelle opere. Wabe è infatti lo spazio che Carroll descrive nel suo romanzo Oltre lo specchio e indica come l’area vuota di erba si genera attorno alla linea di un meridiano. Questa area intangibile è in realtà uno spazio generatore di forma e materia. Gli stessi elementi che compongono la cifra stilistica unica delle opere di Claudia Scarsella.

I lavori sono frutto di un’attenta selezione: sono tutti collage in bianco e nero, di cui tre in edizione unica, mentre i restanti cinque sono realizzati in edizione limitata di tre pezzi, di cui molti già venduti nel corso di aste o di mostre antecedenti. L’artista in occasione della mostra svizzera ha realizzato due collage tipografici ispirati alla poesia di Carrol Jebberwocky, uno in lingua inglese e uno in esperanto, lingua-collage per definizione. Queste due tavole tipografiche saranno riprodotte nella tiratura limitata del catalogo creato appositamente per la mostra.

fino al 13 marzo

Theca gallery, via Pessina 13, Lugano

info: www.theca-art.com

 

Commenti