Due artisti e una storia

Il tredici dicembre si è dato il via alla rassegna curata da Francesca Alfano Miglietti all’interno dello spazio Nonostante Marras. Dal programma risulta chiaro che l’incontro, la comunicazione viva e il dialogo inteso come condivisione e come creazione è lo scopo dell’evento. Un incontro tra persone, libri, oggetti, emozioni, punti di vista sotto la buona stella della poesia, che di volta in volta si mostra in forma di arte, danza e letteratura.

Il primo appuntamento, Antonio Marras e Lucia Pescador, si concretizza nell’incontro tra due artisti in una serie di opere realizzate a quattro mani oltre che individualmente «Emerge, opera per opera, l’esigenza di proiettare su ogni immagine e oggetto, i propri sentimenti, i propri ricordi, i propri pensieri nella possibilità di colmare un vuoto e di raccontare una storia – descrive Francesca Alfano Miglietti – accomuna i due artisti l’istinto di accumulazione, il bisogno d’assicurarsi una saturazione materiale fino al gusto dell’eccesso: carte, cartoline, lettere, polvere, abiti, tele, oggetti di memoria, libri, cornici. Una serie di opere come testimonianza dell’esistenza».

E inoltre la Miglietti racconta: «Per costruire un mondo nuovo Antonio Marras e Lucia Pescador utilizzano gli avanzi del vecchio mondo: tracce dell’esistenza propria e altrui lasciata su materiali carichi di storia e così ogni oggetto e ogni opera si carica di ricordi». In uno spazio ingombro di mobili e oggetti, il circolo Marras ospita così le opere dei due artisti le quali si fanno portatrici di un racconto, la cui trama si svela nell’intreccio tra mondo interiore ed esteriore, tra pubblico e privato, ricordo e visione del futuro.

fino al 31 gennaio

Nonostante Marras, via Cola di Rienzo 8, Milano

info: www.antoniomarras.it