Beat Nation

The power plant

Toronto

The power plant, galleria d’arte contemporanea di Toronto, presenta Beat Nation: art, hip hop and aboriginal culture, mostra che descrive una generazione di artisti che combinano la cultura urbana giovanile con l’identità aborigena per creare opere innovative e imprevedibili che riflettono la realtà attuale delle popolazioni indiane d’America. L’esposizione è co-curata da Kathleen Ritter, curatrice associata della Vancouver art gallery e da Tania Willard, artista, designer e curatrice di origini secwepemc, la più antica popolazione del Canada, residente nella Columbia britannica. Fin dai primi anni ’90, l’hip hop è stata una forza trainante dell’attivismo giovanile aborigeno in numerose comunità americane e ha dinamicamente trasformato i linguaggi indigeni, le forme di racconto e le espressioni politiche. Attraverso la pittura, la scultura, le installazioni, le performance e i video, i giovani artisti contemporanei remixano, mescolano e cuciono insieme il vecchio con il nuovo, il rurale con l’urbano, il tradizionale con il moderno come mezzo di riscoperta e reinterpretazione della cultura aborigena. Gli elementi di maggiore successo sono i graffiti, la moda, la cultura pop e tutte le forme più disparate di vita urbana. Info: http://www.thepowerplant.org/ProgramsEvents/Programs/Sunday-Scene/Skeena-Reece.aspx