Berlino, pittura irruente

Lo studio d’arte Cannaviello presenta al pubblico milanese la personale di Bernd Zimmer, autore tra gli esponenti di Neue Wilde, gruppo di artisti attivi dagli anni Ottanta in Germania tra la città di Colonia, Dusseldorf e Berlino e tutti appartenenti alla corrente del neo-espressionismo tedesco. Negli stessi anni in cui dall’Italia partiva il successo internazionale della Transavanguardia, i neoespressionisti tedeschi usavano accostamenti cromatici molto più aggressivi e stridenti, spesso a metà tra astratto e realtà.

Le opere proposte per la mostra Seconda natura, appartengono a due cicli di lavori realizzati tra il 2008 e il 2012, Kristallwelt e Spiegelwasser tutte incentrate sulla tematica naturalistica. Essa è intesa, non solo come descrizione di elementi ambientali – foreste, specchi d’acqua e cascate – ma con un’accezione più ampia, come rappresentazione della vita in tutte le sue forme. L’intero processo creativo diviene riflessione sui caratteri del linguaggio pittorico: il quadro non è più solo opera autonoma, ma al contempo, un documento sull’arte. L’atto stesso del dipingere, nelle sue infinite possibilità, diviene una seconda natura, parallela a quella universalmente conosciuta e che, come quest’ultima, cresce e si sviluppa.

La pittura di Zimmer si muove costantemente tra la rappresentazione del reale e la sua dissoluzione, con risultati sempre al limite dell’astrazione, in lavori pervasi di forza e di energia dove i colori esplodono sulla superficie delle tele in maniera spontanea e impulsiva, assumendo tuttavia forma e struttura. Bernd Zimmer è considerato uno dei maggiori esponenti del gruppo berlinese Neue Wilde e uno dei più importanti artisti contemporanei tedeschi. Nasce a Planegg, vicino Monaco, il 6 novembre del 1948 e oggi vive e lavora tra Polling e Monteventano in provincia di Piacenza. Nel 1977 ha fondato, insieme a Middendorf, Fetting e Salomé, la galleria autogestita am Moritzplatz a Berlino, nella quale ha presentato la sua prima mostra Flut. Dal 1993 pubblica con Roland Hagenberg la rivista PlantSÜDEN. Ha partecipato a numerose mostre personali e collettive, negli spazi pubblici e privati, l’ultima delle quali BerlinOttanta, pittura irruente, nel 2011 al Marca di Catanzaro a cura di Alberto Fiz.

fino al 10 novembre

Studio d’arte cannaviello, via Stoppani 15, Milano

info: www.cannaviello.net