Video

All’Aquila l’auditorium di Piano

Un grande cubo in legno d’abete russo, tutto proveniente dalla Val di Fiemme “firmato” da Renzo Piano, suggerito dal maestro Claudio Abbado e finanziato dal Trentino. È il nuovo Auditorium del Castello, inaugurato domenica 7 ottobre con un concerto diretto dal maestro Abbado alla presenza del capo dello stato Giorgio Napolitano. C’erano anche Roberto Benigni e signora, Gianni Letta e naturalmente i tre protagonisti dell’opera: il progettista Renzo Piano, il presidente della provincia di Trento Lorenzo Dellai che quest’opera ha donato e il sindaco dell’Aquila Massimo Cialente. Denominato dall’architetto genovese Modulo ad uso concertistico provvisorio, è costato 6 milioni di euro che il Trentino ha donato nell’ambito della Missione Abbruzzo per la rinascita culturale e sociale della città dopo il terremoto del 6 aprile 2009. «L’auditorium – ha dichiarato Napolitano – nonè solo un simbolo, ma è già una realtà, concreta e molto bella. Uno splendido inizio, un augurio di resurrezione perché qui rinasce alla vita la grande cultura musicale in questa città».

Commenti

  • http://www.facebook.com/ernesto.santucci.1 Ernesto Santucci

    Guardaun po’…mancava il collaudo….Beh,il Sindaco Cial…trone dovrebbe dire perche’? Per fare bella figura? E poi perchè,tra i duecento eletti,mancava l’Arcivescovo ? C’è un motivo ? vorremmo una risposta anche a questa domanda ….