Personaggi

Manuela Sain a Napoli

La quarta edizione del Napoli teatro festival Italia ha ispirato la nuova mostra di Manuela Sain, Dieci quadri in cerca d’attore che si svolge all’hotel Royal continental di Napoli durante la quinta edizione dello stesso festival. La tecnica è quella del giclée su tela con interventi realizzati attraverso vari materiali: pittura acrilica, malte acriliche, cristalli swarovski e foglia d’oro o d’argento. Sono state scelte dall’artista alcune foto di scena che sono state poi trattate con la pittura.

Gli spettacoli A portrait of the artist as a young man, La casa di Bernarda Alba, Faust o della bella vita, Homunculus il Nerone di Napoli, Il sogno dei mille, L’opera da tre soldi, Les trous du ciel, Il Teatro in cucina: Ragù, Richard III e Sacrificium victims of musical sensualità, sono stati la fonte di emozioni che Sain ha trasposto e interpretato seguendo il proprio vissuto sentito durante le rappresentazioni sceniche.

L’artista è originaria di Novara e nasce nel 1969. Oltre a conoscere le tecniche del disegno e della pittura è anche restauratrice. Il 2008 è l’anno della sua personale Specchio dedicata alla donna e alla diva Marilyn Monroe presso la A & D gallery di Como che, per il successo ottenuto, è stata presentata al Luna hotel Baglioni di Venezia in occasione della mostra del Cinema ed è diventata evento d’apertura del Fano film festival. Il cinema è sempre stata una sua passione tanto che nel 2010 Gigi Marzullo le dà voce con sei quadri rappresentanti personaggi della pellicola nella sua trasmissione Cinematografo; tanto che, nello stesso anno, torna a Venezia con un dipinto su Sophia Loren e uno su Al Pacino e è protagonista di nuovo a Fano con l’esposizione I colori della dolce vita dedicata a Federico Fellini. Ha sempre avuto il suo studio nella città di Lignano Sabbiadoro, ma dal 2011 vive e lavora a Roma. Dieci quadri in cerca d’attore è una mostra prodotta dalla fondazione Campania dei Festival.

fino al 24 giugno

Hotel royal continental, via Partenope 38, Napoli

info: www.napoliteatrofestival.it

Commenti