Questione di lusso

Tempo di crisi, tempo di lusso. Un assioma bizzarro ma sintomatico dei tempi difficili che il paese, e non solo l’ambito della cultura, sta vivendo. Dribblando recessioni e declassamenti, inaugura a Roma la seconda edizione di Expo luxe, manifestazione interamente dedicata al lusso, un settore esclusivo che tuttavia rappresenta un motore per l’economia italiana, impiegando centinaia di migliaia di posti di lavoro, forte della tendenza dei mercati del settore che vedono nel 2011 un incremento del 5% nella propensione all’acquisto di beni tutt’altro che di prima necessità da parte degli italiani.

Insomma, ai sogni non si rinuncia e così per cinque giorni, dal 14 al 18 settembre, il salone Expo luxe e i suoi tanti espositori propongono al pubblico delle vetrine di prodotti esclusivi, normalmente fuori dal mercato. Dai gioielli alle opere d’arte passando per incantevoli viaggi, sono tante le proposte fuori dal comune nate per intercettare il sofisticato gusto di un’élite sempre alla ricerca di qualcosa di originale con cui stupire. Per cinque giorni palazzo Ferrajoli, sede della fiera nella centralissima piazza Colonna, viene invaso dalla bellezza proposta dai tanti espositori presenti per questa seconda edizione diretta da Alejandro G. Jantus. Come dichiarato dagli organizzatori «l’obiettivo è quello di esplorare, interpretare e celebrare il lusso classico ma anche i nuovi "trend" di un mercato in continua evoluzione, proponendosi come luogo d’incontro per tutte le figure, professionali e non, interessate al settore “luxury“: aziende, investitori, operatori del settore e consumatori».

La seconda edizione di Expo luxe presenta delle importanti novità rispetto alla precedente, che aveva registrato un afflusso di ben 5.000 presenze. L’esposizione, a ingresso gratuito, dura due giorni in più rispetto allo scorso anno e i nuovi criteri rispondono alle esigenze di espositori e visitatori, in un settore in crescita e soprattutto in continua evoluzione. Presentato in anteprima Nartist: un progetto, ideato da Francesco Nicastri presidente di Modern art company, nato per diffondere l’arte in modo alternativo, promuovendo la pittura, il designer degli artisti, noti o emergenti, in una galleria virtuale curata in ogni minimo dettaglio. (www.nartistgallery.com). Un modo innovativo per la divulgazione dell’arte, attraverso canali nuovi, mai pensati fino a oggi: le opere presenti nel database della galleria vengono inserite in una finestra realizzata appositamente su qualsiasi capo di abbigliamento, accessorio moda, arredo o complemento d’arredo. Alla parte espositiva, si affianca un calendario ricco d’incontri e appuntamenti nell’intento di coinvolgere, almeno per qualche giorno, una cerchia ben più ampia di quella che può permettersi cotanti acquisti.

Dal 14 al 18 settembre
Palazzo Ferrajoli, piazza Colonna 355, Roma
Info: www.expoluxe.it

GUARDA IL VIDEO
riprese Francesco Talarico
montaggio Camilla Mozzetti

Articoli correlati