Roma, Le voci di dentro di Iginio De Luca alla Gnam

L’ala Cosenza della Gnam, Galleria nazionale d’arte moderna, a Roma, verrà animata da Iginio De Luca con le sue proiezioni. L’ala è uno spazio dimenticato e non ristrutturato del museo. L’iniziativa Le voci di dentro, a cura di Franco Speroni, vuole catalizzare l’attenzione sulle opere interne allo Gnam e sul patrimonio culturale italiano spesso trascurato. Si dà lustro all’arte sotto due aspetti diversi: il lavoro artistico vero e proprio e le strutture che lo contengono. La relazione fra questi due elementi non può essere disgiunta da una riflessione che partecipa di un sistema complessivo della situazione dell’arte in Italia. L’ala Cosenza è da molto tempo inutilizzata e lasciata al degrado, se ne propone anche l’abbattimento per mancanza di fondi. Ciò va a toccare lo spazio complessivo di un museo che contiene molti capolavori da esporre. Così i nomi di varie opere interne allo Gnam come Paesaggio al tramonto, Il gioco interrotto, Il malatino con De Luca diventano scritte di essenza concettuale che richiamano e danno nuova vita all’idea di opera d’arte. In tutto i titoli e le immagini sono circa settanta e vanno a costituire un cospicuo esempio delle nostre ricchezze artistiche. Dalla Galleria, grazie alla trasmissione in "streaming", l’evento si trasferirà nella sede dell’associazione culturale Senzatitolo, uno spazio privato che dialoga con gli spazi pubblici per una più approfondita conoscenza dell’arte: dall’arte privata all’arte collettiva, alla cultura e allo stato in generale. Tutto ciò avrà luogo il 21 luglio dalle 20,30. Associazione culturale Senzatitolo, via Panisperna 100, Roma. Info: 064741881; www.spaziosenzatitolo.org. Gnam, viale delle Belle arti 131, Roma. Info: 06322981; www.gnam.beniculturali.it. (Claudia Quintieri)

Articoli correlati