Universi multimediali

Marie Hendriks, classe 1981, artista olandese che lavora in Belgio, presenta per sole sei ore giovedì 7 aprile il suo lavoro ospitato al Pastificio Cerere di Roma. Si tratta del suo intervento ambientale intitolato "Les veilleuses" e composto da installazioni, collage e due video: "Et si les rêves Flamands rapetissaient…?" e "Pomodori vs stars" che dialogano con le architetture industriali del luogo che li accoglie, al quartiere San Lorenzo della capitale.

Intrigante la ricerca plastica che si evince dal relazionarsi degli elementi. È la prima volta che questo progetto viene presentato in Italia e chiude le tappe del "Drome childhood issue tour" passato per Bruxelles e Ginevra, che a Roma si conclude con il patrocinio dell’ambasciata dei Paesi bassi in collaborazione con la fondazione Pastificio Cerere. La serata prevede anche un dj set e un live set.

Diverse le personali dell’artista in Europa: ha esposto alla galleria Analix Forever di Ginevra, alla fondazione La Maison Rouge di Parigi e al Musée des Beaux-arts di Calais. Il progetto è stato promosso da Phlegmatics con la cura di Rosanna Gangemi e Stefan Pollak. L’artista è una giovane promessa dell’arte internazionale che si sta affacciando proprio in questi mesi nel panorama artistico contemporaneo.

7 aprile, dalle 18 a mezzanotte
Fondazione Pastificio Cerere
via degli Ausoni 3, Roma
Info: 0645422960; www.pastificiocerere.com