Nei meandri della videoarte

La videoarte è un linguaggio che ha trovato una dimensione attiva nel panorama della cultura contemporanea e lo dimostrano le innumerevoli iniziative di cui è protagonista. Una di queste è l’Arte video Roma festival promosso dal Carma – Centro d’arti e ricerche multimediali applicate che si è svolto fra il 25 e il 27 giugno. La manifestazione ha visto il contributo di altre entità nazionali e internazionali. Lo scopo è il commento alle realtà contemporanee e alla possibilità di percezione di queste attraverso statuti tecnici diversificati, ma con la volontà collettiva di attivare uno sguardo comune sul mondo. La giuria era composta da 44 critici e artisti fra cui Adriana Amodei, Andrea Balzola, Robert Cahen, Valentino Catricalà, Mariagrazia Costantino, Veronica D’Auria, Bruno Di Marino, Marco Maria Gazzano, Stefano Roveda, Mario Sasso e Enrico Tomaselli, che hanno selezionato 14 opere complessivamente. Di questi lavori 10 sono le opere finaliste all’interno delle cinque sezioni dedicate che si riferivano a collaborazioni con Magmart, Fish Eye, Arte Video, Carma, "Heure Exquise!" e quattro sono le videoinstallazioni nella sezione/progetto Ricicli catodici.

Le videoinstallazioni sono state esposte a dicembre alla galleria Gallerati mentre il 13 gennaio a Sala 1, Centro internazionale d’arte contemporanea, sono esposte cinque opere finaliste: Tre addii di Danilo Torre; Percorso 0009-0410 di Igor Imhoff; …Niland1 di Marius Leneweit & Rocio Rodriguez; Cosa che fugge di Mauro Santini; "Red carpet" di Debora Vrizzi e la sezione "Screening Gaza" con una selezione di opere provenienti dal Gaza’s international festival for video art, a cura di Enrico Tomaselli e Le Momo Electronique (Shareef Sarhan, Case search; Majed Shala, Headache; Shareef Sarhan, Zanaza; Basel El Maqusi, Al Salam Alukom).

Fra il 20 e il 28 gennaio al Museo laboratorio di arte contemporanea dell’università La Sapienza di Roma verranno proiettate le 10 opere finaliste e i lavori degli artisti più votati. L’ultimo passo avverrà dal 4 al 10 febbraio, quando al Nuovo Cinema Aquila saranno presentati i 5 finalisti.


GUARDA IL VIDEO DI IGOR IMHOFF

 

Sala 1
Centro internazionale d’arte contemporanea
piazza di Porta San Giovanni 10, Roma
Info: www.salauno.com

Articoli correlati