Le conseguenze del colore

Lo studio d’arte Cannaviello presenta una mostra intitolata Stile libero italiano, interamente dedicata alla nuova generazione di artisti che lavorano con la galleria. Il titolo serve a sottolineare non solo la diversità dei risultati raggiunti ma anche la presenza in mostra di più mezzi espressivi: uno spaccato di tutte le tendenze che ci offre oggi l’arte contemporanea, a eccezione dei video, che non appartengono alla tradizione della galleria. La mostra si articola a partire dalla pittura, al disegno/pittura fantastici, alle invenzioni formali realizzate con il mezzo fotografico, all’assemblaggio pittorico/scultoreo e alla scultura.

Di Gabriele Brucceri, nato a Vicenza, diplomato al liceo artistico e poi all’accademia di Belle arti di Bologna sia in pittura che grafica e arte, sono esposte alcune opere di vari formati eseguiti su carta e su tela. Le sequenze digitali rimangono il punto di partenza del lavoro dell’artista, che le rivisita manualmente mediante l’integrazione con tecniche tradizionali quali olio, acquerello e grafite: le tecnologie digitali sono a servizio della pittura, portando a un’evoluzione consequenziale dei lavori che diventano espressione di sensazioni, riferite alla quotidianità, legate a ogni singola immagine prelevata. Questo stesso concetto viene ben rappresentato nel gioco di parole che dà il titolo alla mostra: Con-sequenze.

Il risultato è la dimostrazione di come il loro utilizzo, concepito in maniera equilibrata, rafforza la pittura tradizionale e la porta verso la sperimentazione d’infinite, nuove strade.I soggetti ritratti da Brucceri sembrano essere in soggezione a causa del nostro sguardo: sospettosi, ci fissano come attraverso uno schermo d’acqua, che rende le figure evanescenti e indefinite e indecifrabili. Se il liquido, la trasparenza e la dissolvenza rendono la fluidità è la protagonista indiscussa delle opere di Brucceri; la frammentazione dell’immagine porta verso una maggiore dissoluzione dell’elemento figurativo e delle emozioni.

Fino all’8 gennaio
Studio d’arte Cannaviello
via Stoppani, 15 20129 Milano
Info: 390220240428; www.cannaviello.net