Inside Art debutta sulla scena internazionale

NEW YORK – “Start spreading the news”, direbbe Frank Sinatra: debutto in grande stile per Inside Art International, presentato ieri sera al Chelsea art museum di New York in contemporanea con l’inaugurazione di Connectivity  01, la mostra con i vincitori della prima edizione del premio Terna. Il semestrale ha l’ambizione di valorizzare e far conoscere nel mondo l’arte contemporanea italiana: “Siamo fieri di essere riusciti a centrare questo nuovo obiettivo – ha dichiarato il direttore ed editore Guido Talarico –  l’edizione internazionale, che si somma al magazine italiano e al Talent Prize, ci rende unici nel panorama italiano e ci pone nelle condizioni migliori per operare bene anche all’estero”.

Alla serata inaugurale ha partecipato una vasta rappresentanza della stampa specializzata americana e della comunità culturale newyorkese, da galleristi ad artisti, da curatori a collezionisti. Ottima anche la presenza italiana: il console italiano a New York, Francesco Maria Talò, con la moglie Ornella e il direttore dell’Istituto culturale Renato Miracco; l’amministratore delegato di Terna, Flavio Cattaneo con la compagna Sabrina Ferilli, il direttore di Rai Corporation, Fabrizio Maffei, il corrispondente del Tg1 Giulio Borrelli, il giornalista e promoter Francesco Schipani. E non poteva mancare Luigi Ontani, vincitore del Premio Terna.

Per Guido Talarico Editore sono volati nella Grande mela l’editore e direttore Guido Talarico, l’amministratore delegato Carlo Taurelli Salimbeni, il caporedattore di Inside Art Maurizio Zuccari, e la responsabile marketing e comunicazione Raffaella Stracqualursi. In rappresentanza della T&P Editori, società editrice del Domani, erano invece presenti Giuseppe Gangale, Ludovico Casaburi e Tonino Cannone.

Articoli correlati