Ultimora

Quando lo Yoga entra nei Musei

Che l’arte aiutasse lo spirito, lo sapevamo da sempre. Ma che lo facesse concretamente attraverso lo yoga è notizia recente.
Passando per il Museo di Storia Naturale di Londra (nella foto) e per i grandi Musei italiani  (dal Macro Asilo, al Maxxi al Museo Egizio di Torino solo per citarne alcuni), le sedute di meditazione e yoga nei musei conquistano il nostro meridione e arrivano anche a Napoli.
Luigi Sansone, maestro napoletano di Yoga, organizza, infatti, per il secondo anno il progetto Lo Yoga per i musei, i musei per lo Yoga che prevede una serie di lezioni dell’ antica disciplina orientale in Musei e siti archeologi di Napoli e provincia: ai piedi di capolavori in marmo, su terrazze spettacolari, o circondati da natura e archeologia. Gli incontri, in programma fino a luglio 2019, saranno gratuiti e richiederanno solo il pagamento del biglietto di ingresso al Museo o al sito archeologico.
 «La nostra idea – racconta Sansone a La Repubblica- è promuovere sempre più la conoscenza del nostro patrimonio. E l’idea della bellezza è fondamentale anche nello Yoga. Abbiamo una concentrazione di energie positive dalle opere d’arte che possono essere recepite anche attraverso questa pratica».
I musei partecipanti sono nove: il Duca di Martina, con appuntamenti ogni mercoledì dalle 14,30 alle 16,45 (ingresso 2 euro), Villa Pignatelli il giovedì dalle 10,30 alle 12,30 (2,50 euro), la Certosa di San Martino al via dal 24 marzo ogni ultimo venerdì del mese alle 11 (3 euro) e il Parco di Piedigrotta nello slargo sottostante la tomba di Virgilio (31 marzo, 25 aprile, 4 maggio e 4 giugno, ingresso gratuito), nel Museo di Capodimonte (ogni martedì, dalle 15 alle 16,30, dal 5 marzo al 2 luglio (biglietto 8 euro). A marzo partiranno le lezioni anche nel Parco archeologico dei Campi Flegrei, precisamente al Castello di Baia (ogni sabato fino a giugno) e a Cuma. Qui ci si riunirà sulla spettacolare terrazza dell’acropoli ogni sabato (ticket 4 euro), il 24 marzo, 19 maggio e 23 giugno. In più anche il Museo ferroviario di Pietrarsa, dedicherà ai corsi la sala dei locomotori (ogni giovedì dalle 17,30 alle 19,30, prezzo 5 euro) e da quest’anno si aggiunge anche il Mann dove le lezioni si terranno tutti i lunedì (a partire dal 18), dalle 15,30 alle 17,45 nella splendida sala dei Tirannicidi, accanto alla statua di Artemide Eresia.

Commenti