Ultimora

Scelto il vincitore del Menabrea Art Prize: Ilaria Vinci

È stato scelto il vincitore del Menabrea Art Prize: Ilaria Vinci. La giuria composta da Andrea Viliani (Direttore Museo Madre, Napoli) e composta da Raffaella Cortese (gallerista, Milano); Luca Vitone (artista, Milano/ Berlino); Diego Bergamaschi (collezionista, Milano); Attilio Rappa (collezionista, Biella, in rappresentanza di Birra Menabrea Spa); Danilo Ruggiero (presidente Untitled Association, Roma), ha motivato così la sua scelta: ”Il progetto From Downtown to the Distant Future di Vinci apre lo spazio-tempo limitato di un’etichetta ai contorni enigmatici di un multiverso malleabile e infinito, in cui brillano milioni di soli e non esiste più distinzione fra lato superiore o inferiore, interno o esterno, fra micro e macro cosmo. L’immagine centrale, un sole che contiene al suo interno un Nastro di Moebius, riplasma la superficie planare dell’etichetta di una bottiglia di birra suggerendo nuovi orientamenti possibili. Essi sono poi ulteriormente approfonditi dalla stampa dei neri con inchiostro termosensibile, in modo che chi afferrerà la bottiglia lascerà su di essa la traccia del suo calore corporeo divenendo parte del progetto stesso proposto dall’artista. Il quale mantiene un equilibrio instabile ma rigoroso fra ricerca intellettuale e sintesi grafica, un’interazione dinamica fra oggetto e progetto. Toccandolo, l’universo diventa invisibile con il calore delle mani”.

Gli altri partecipanti al premio erano Dario Carratta (Gallipoli, 1988), Derek MF Di Fabio (Milano, 1987), Margherita Raso (Lecco, 1991) e Virginia Russolo (Conegliano, 1995). Info: www.untitled-association.org

Commenti