Ultimora

Lutto nel mondo della cultura. È morto il regista Bernardo Bertolucci

Lutto nel mondo della cultura. È morto a 77 anni Bernardo Bertolucci, maestro del cinema italiano. Nato a Parma il 16 marzo 1941, Bertolucci è stato più che uno dei più grandi registi, sceneggiatori e produttori cinematografici italiani, conosciuto in tutto il mondo per film Il conformista, Ultimo tango a Parigi, Il tè nel deserto, Novecento e L’ultimo imperatore, con cui vinse l’Oscar al miglior regista e alla migliore sceneggiatura non originale. Tra questi, due in particolare suscitarono grandi dibattiti e molte polemiche: Ultimo tango a Parigi, che nel 1977 venne mandato al rogo per oscenità e costò una condanna a due mesi per il regista, ma anche Novecentoche affrontava la storia d’Italia tra fascismo e comunismo e che, nei titoli di testa scelse Il quarto stato di Giuseppe Pellizza da Volpedo come immagine ufficiale. Figlio del poeta Attilio Bertolucci e cugino del produttore cinematografico Giovanni, sin da piccolo è interessato alla poesia si iscrive a Letttere alla Sapienza ma poi abbandona gli studi per fare l’assistente a Pier Paolo Pasolini. Il suo primo lungometraggio è infatti La commare secca, soggetto e sceneggiatura di Pier Paolo Pasolini. Nel 2007 si è aggiudicato il Leone d’oro alla carriera alla 64esima Mostra del Cinema di Venezia e nel 2011 la Palma d’oro onoraria al 64esimo Festival di Cannes. il suo ultimo film, Io e te, ispirato al libro di Niccolò Ammaniti e girato nel 2012 in unico ambiente, era interpretato da due giovanissimi esordienti, Tea Falco e Jacopo Olmi Antinori.

 

Commenti