Ultimora

Stessa spiaggia, stesso mare, alla White Noise gallery la mostra di Cristiano Carotti

Dal 17 novembre al 22 dicembre la White Noise gallery di Roma ospita Stessa spiaggia, stesso mare di Cristiano Carotti, una mostra con cui l’artista, classe 1981, continua la sua ricerca sulle dinamiche sociali, attraverso lo studio del potere archetipico del simbolo all’interno delle comunità. In particolare, le opere di Stessa spiaggia, stesso mare fanno parte del lavoro legato allo studio del Mediterraneo e dei più recenti flussi migratori su cui si sta concentrando. Riprendendo alcuni motivi dei miti classici, riattualizzati secondo la propria poetica, Carotti ci spinge a riflettere sulle reazioni scomposte che questi fenomeni provocano nell’opinione pubblica e sul nuovo significato minaccioso del mare nell’immaginario della società italiana ed europea.  Opera che riassume in sé gran parte del senso di questa mostra, il pedalò armato dal titolo Seagull SS17 – prototipo per strumento di autodifesa popolare, un’installazione in grado di mostrare la doppia faccia dei nuovi fenomeni xenofobi legati ai movimenti populisti: uno strumento rozzo ed inappropriato ma al contempo pericoloso e minaccioso. È un natante concepito per dare la possibilità a tutti i fautori dell’uso indiscriminato della forza contro i flussi migratori di pattugliare le proprie coste. Il simbolo dell’italiano medio in ferie diventa uno strumento minaccioso e caricaturale, che spinge a riflettere sul carattere drammatico e grottesco di certi movimenti forcaioli. Info: whitenoisegallery.it

Commenti