Ultimora

Jeff Koons accusato di plagio deve pagare 11 mila euro

Vi avevamo già raccontato come il direttore creativo della casa di moda francese Naf Naf, Franck Davidovici, aveva denunciato Jeff Koons per plagio. L’opera in questione è la scultura in porcellana Fait d’Hiver del 1988, che fa parte della celebre serie Banality di Koons e che secondo l’accusa troppo rassomiglia a una pubblicità di Naf Naf raffigurante una giovane ragazza sdraiata nella neve, con accanto un piccolo maiale, dotato di barile di rum legato al collo in stile ”cane da salvataggio”.

L’otto novembre c’è stato finalmente il processo e Le tribunal de grande instance de Paris ha condannato l’artista dando ragione a Davidovici. Così la società di Koons è stata condannata a pagare 11 mila euro per aver riprodotto la scultura. Ma non solo anche il Centre Pompidou, nel quale l’opera è stata esposta nel 2014, dovrà dare al direttore creativo 35 mila euro di danni e di interessi pubblicitari.  A chiudere il cerchio anche l’editore francese Flammarion costretto a pagare anche lui Davidovici per danni e interessi per aver commercializzato un libro, il catalogo della mostra, che riproduceva l’opera.

Commenti