Ultimora

Una mostra presenta Borromini reinterpretato dai giovani studenti romani

Borromini visto dai giovani romani, giunge in dirittura finale il concorso video-fotografico lanciato alla fine 2017 dalla Facoltà di Architettura dell’Università Sapienza e dall’Accademia di Belle Arti di Roma, in occasione del 350esimo anniversario della morte di Francesco Borromini. Il concorso, rivolto agli studenti delle facoltà di Architettura e Ingegneria delle tre università romane (Sapienza, Tor Vergata, Roma Tre) e agli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Roma, si inserisce nel programma di attività promosse dall’architetto Paolo Portoghesi e sostenute da importanti Istituzioni culturali come l’Accademia Nazionale di San Luca, i Musei Vaticani e il MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo. Ai partecipanti è stato chiesto di rileggere, documentare e interpretare, attraverso il video e la fotografia, volumi, dettagli, prospettive, storie e ispirazioni che costituiscono lo straordinario patrimonio borrominiano. Una commissione di esperti ha wsaminato le candidature, selezionando i migliori elaborati. Saranno quindi in mostra, fino al 30 ottobre all’Accademia di Belle Arti di Roma, le opere diAntonietta Aulicino, Mariafrancesca Berretti, Giorgia De Micheli, David D’Hallewin, Angela Manili, Mary Mazzoni, Emanuela Sandu, Umberto Savo (sezione foto); Eleonora Caimmi, Ciro Scardamaglio, Paul Susini, Danilo Venuto, Wu Xilin – Roberto Pia (sezione video). Il nome del vincitore sarà reso noto il 18 dicembre, con la consegna di targhe e attestato. Info: www.accademiabelleartiroma.it

Commenti