Eventi

Arte e materia, il talk al Macro

La materia sta tornando ad avere un ruolo importante nell’arte. I linguaggi materici, e soprattutto la pittura, stanno ritrovando dei codici espressivi nuovi, di grande potenza, che sembrano consolidare un’importanza mai sopita. Ma è interessante scoprire come tali linguaggi si stiano evolvendo, come stiano reagendo alla sfida della modernità e dell’innovazione. Dalla produzione, alla ricerca, fino al mercato e al collezionismo, come si decifra oggi il ”codice materia”? Questa domanda più che una risposta richiede un viaggio analitico, che Inside Art sta compiendo minuziosamente affiancandosi a importanti interlocutori. Primo tra tutti Colart, una delle più grandi aziende del mondo per la produzione di colori e materiali per le belle arti. Tra i loro brand annoverano anche Winsor & Newton, istituito nel 1832 nel Regno Unito, addirittura insignito di una Royal Warrant dalla Regina Vittoria, ma anche gli storici Liquitex e Lefranc Bourgeois, tra i più usati dagli artisti. E oltre a loro anche gallerie d’arte, case d’asta e soprattutto gli artisti. Con questa community abbiamo iniziato un coinvolgente percorso, la cui prima tappa è stata sintetizzata in un apassionante focus sull’argomento contenuto nell’ultimo numero cartaceo di Inside Art. La seconda tappa è un Talk che abbiamo organizzato al Museo Macro e che si svolgerà il 15 novembre.

L’appuntamento, dal titolo ”Codice Materia. Il gesto, i colori, il tocco”, sarà all’auditorium del museo alle 18.00. E i suoi protagonisti sono Guido D’Angelo, artista The Fine Art Collective – Italia, Carlo Maria Lolli Ghetti ed Eleonora Aloise, galleristi della White Noise Gallery, Giovanni Damiani, direttore del Dipartimento Arte contemporanea della Casa d’aste Arcadia, e Vincenzo Scolamiero, artista e docente dell’Accademia di belle arti di Roma.

Un Talk stimolante e analitico. L’importante è non mancare, per continuare a scrivere con noi la storia contemporanea del rapporto tra arte e materia.

 

 

 

Commenti