Ultimora

In mostra a Villa Massimo le fotografie di Stefan Moses e dei coniugi Becher

All’Accademia Tedesca Roma Villa Massimo fino al 5 dicembre Fotografia 5 – Stefan Moses e Bernd & Hilla Becher. Si tratta del quinto appuntamento di una serie espositiva iniziata nel 2014 che illustra l’evoluzione della fotografia tedesca dagli anni ’20 fino alla contemporaneità e che mette in dialogo o in contrapposizione opere di due fotografi di un’epoca. Curata dalla storica della fotografia Ute Eskildsen, la mostra presenta 20 fotografie di Stefan Moses, 45 fotografie dei coniugi Becher e due ritratti della coppia tedesca di Laurenz Berges. Tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60, Moses e i coniugi Becher documentano una Germania devastata dalla guerra e ne fissano quello che è rimasto, per strapparlo all’oblio. Stefan Moses, prediligendo la figura umana, ritrae celebrità e persone comuni che come lui sono sopravvissuti alla guerra. All’inizio degli anni ’60 risalgono i suoi progetti di ampio respiro come I grandi vecchi (1962-2002), di cui una selezione è presente in mostra. Bernd & Hilla Becher iniziano a lavorare alla fine degli anni ’50, catalogando impianti industriali secondo una prassi fotografico-documentaria che privilegia una visione comparativa, dando vita a un archivio che, come gli scatti di Moses, rappresenta un importantissimo documento storico. A Villa Massimo è esposto il primo progetto comune: Le case a graticcio di Siegen (1958-1962), di cui sono esposti 43 scatti. 

Info: www.villamassimo.de

Commenti