Ultimora

A heart like still water, il nuovo progetto di Bruno Cerasi

Dal 1 ottobre l’artista Bruno Cerasi è il protagonista di una residenza al Checkpoint Charly di Bologna, nel corso della quale sta realizzando un’operazione artistica di forte impatto emotivo. Si tratta del progetto Sam Jyu Zi SeoiA heart like still water e attinge al vissuto molto particolare dell’artista. Nel 2009 infatti, Cerasi a causa di un ictus ischemico subisce gravi danni alla vista che lo portano ad avere nel proprio campo visivo nove punti di buio totale. La necessità di affrontare questo vissuto personale, riportandolo proprio nella sua città natale, Bologna, fa da innesco a un progetto performativo e installativo che mira a ”fare pace” con quel vuoto attraverso la condivisione con il pubblico. Dopo aver sovrapposto alla mappa di Bologna il proprio referto medico, Bruno ha individuato nove luoghi, nove punti ”ciechi” nel campo visivo della città. Nel corso del periodo di residenza nella, Bruno invita il pubblico – tante persone quanti sono i luoghi individuati – a seguirlo in esplorazione di questi luoghi. Ogni partecipante viene bendato e deve affidarsi alla sola guida di Bruno, riuscendo così a esplorare uno spazio che, prima di essere fisico, è emotivo e appartiene all’esperienza del vuoto, inteso come mezzo per sentire con pienezza, percepire un luogo non con gli occhi ma con l’anima.  

I diversi percorsi esplorativi si concluderanno negli spazi del Charly in un’installazione collettiva pensata per costruirsi mano a mano fino alla restituzione finale del 13 ottobre.

 

 

 

 

Commenti