Ultimora

Per il Romaeuropa festival arriva Saigon, uno spettacolo sull’eredità post-coloniale

Francesi, francesi di origine vietnamita e vietnamiti sono gli undici attori in scena nello spettacolo Saigon per il Romaeuropa Festival. A firmare la regia teatrale è l’acclamata autrice francese Caroline Guiela Nguyen che per l’occasione immagina un ristorante, Saigon appunto, aperto negli anni Cinquanta a Parigi da una donna vietnamita. Il locale diventa un crocevia di tradizioni di aggiornamenti rituali vietnamiti che si fondono con la cultura francese, di residui rituali della terra d’origine e di azioni e pensieri totalmente europei.

Lo spettacolo, in programma dal 29 al 30 settembre all’Auditorium Parco della musica, è quindi una riflessione sul post colonialismo, sul cosa significa non avere una patria culturale definita ma uno splendido ibrido dove tutto può entrare e modificare il trovato.

Commenti