Ultimora

Richter ricrea il Pendolo di Foucault per Münster

Dal 17 giugno un Pendolo di Foucault, creato dall’artista tedesco Gerhard Richter, oscilla dalla cupola di una chiesa sconsacrata a Münster. Inventato dal fisico francese Léon Foucault nel 1851, il pendolo convinse la chiesa cattolica della rotazione della Terra. Il lavoro che Richter ha donato alla città, si compone di una palla di ottone di 48 chili che pende dalla volta della chiesa domenicana grazie ad un cavo di 29 metri. Una calamita, creata dal dipartimento di fisica dell’università di Münster, posta dove prima si ergeva l’altare, mantiene la palla in costante movimento su una piattaforma circolare in pietra. La posizione del pendolo segue la rotazione terrestre, che a Münster impiega 30 ore per essere completa, spostandosi lentamente verso est. Questo movimento è riflesso da quattro riquadri rettangolari di vetro grigio, ciascuno lungo sei metri, che l’artista ha posizionato sulla cupola per rendere il lavoro ancora più suggestivo.

Richter afferma di essere sempre stato affascinato dalla storia del pendolo di Foucault, e che da tempo desidera crearne uno proprio. «E ‘particolarmente interessante secondo me metterlo in una chiesa, – spiega l’artista – perché la chiesa aveva una visione molto diversa in quel momento». Il pendolo secondo Richter «rappresenta una piccola vittoria per la scienza». Per il sindaco di Münster, Markus Lewe, la presenza dell’opera conferisce al profilo di Münster un nuovo impulso di richiamo internazionale. Richter immagina la chiesa come spazio per la cultura e vuole che la sua installazione fornisca uno sfondo per concerti, conferenze, letture ed eventi.

 

Commenti