Video

La storia del restauro di Whaam

È uno dei simboli della pop art e uno degli autori statunitensi più famosi di sempre, parliamo rispettivamente di Whaam e di Roy Lichtenstein. Il lavoro fa parte della collezione della Tate di Londra dove è conservato ed esposto ininterrottamente da quando è stato acquistato nel 1966. Il tempo ha imposto un restauro per il dipinto ma la pratica non è stata così facile da sbrigare. I materiali utilizzati infatti sono stati difficili da trattare per i conservatori, non reagiscono bene ai tradizionali metodi di pulizia. Il team di conservazione del museo dopo mesi di sperimentazioni e valutazioni alla ricerca di un metodo per trattare il lavoro ha trovato nelle nanotecnologie una risposta. Così per la prima volta nella storia del dipinto, Whaam viene mostrato in tutto il suo splendore originale. Il video che vi proponiamo ripercorre proprio l’avventura dei restauratori e il lieto fine della storia. Info: www.tate.org.uk

Commenti