Ultimora

Nuovo fallimento per un restauro in Spagna, dopo l’Ecce homo, il San Giorgio

Spagna, nella chiesa della città di Estella è stato compiuto un intervento che forse chiamare restauro non è proprio esatto. Dopo 500 anni il volto di San Giorgio, rappresentato su una scultura lignea mentre è intento a uccidere il drago, è stato ridipinto. Il risultato non è certo quello che ci si aspettava. La fisionomia del santo è stravolta così come anche i colori che appaiono molto brillanti. A pubblicare la notizia è stato qualche giorno fa il Guardian che informa anche come a realizzare l’intervento sia stato un maestro locale con i suoi assistenti. Il sindaco di Estella, una volta saputa la notizia, ha scoperto che la parrocchia in possesso della scultura ha preso in completa autonomia la decisione senza passare per le autorità comunali. Il sindaco sta cercando, intanto, una soluzione ma tornare al volto originale sembra essere impossibile.

Il fatto ricorda da vicino un altro ”restauro” compiuto sempre in terra iberica e diventato poi famoso sul web. Stiamo ovviamente parlando dell’Ecce Homo di Elías García Martínez conservato a Borja. In quella occasione a eseguire l’intervento era stata un’anziana del luogo che ha trasformato il volto di Cristo in un ritratto più vicino all’arte contemporanea che a un tentativo di riportare agli antichi splendori i tratti di Gesù.

 

 

Commenti