Ultimora

Francesca Leone continua la sua ricerca sul cemento con Monaci, la nuova personale

Inaugura il 21 giugno a Palermo la mostra Monaci di Francesca Leone, organizzata dall’Associazione Civita e curata dal critico Danilo Eccher. L’artista romana torna nella città siciliana che già l’aveva accolta nel 2008 con la sua prima personale, e che la ritrova oggi, dopo 10 anni, con alle spalle un ciclo di grandi mostre nei più importanti musei internazionali d’arte contemporanea, tra Russia, Cile e Argentina, e dopo due importanti installazioni realizzate per la Triennale di Milano e per il Macro. Il percorso espositivo di Monaci si compone di 26 opere inedite e sarà un’anticipazione della grande personale che l’artista presenterà in autunno a Madrid. Dopo aver sperimentato numerosi materiali industriali, Francesca Leone ha iniziato a riflettere sull’utilizzo del cemento armato, attraverso il quale, già nel ciclo Giardini, l’artista avanza con delicatezza, ma decisione, una denuncia alla società contemporanea sgretolata e inconsapevole della sua condizione.

A Palermo le grandi installazioni della Leone assumono un significato più intimo e riflessivo: diventano individui, soggetti che parlano di sé e del proprio vissuto. Creature che raccontano una storia attraverso i materiali che le compongono: gli oggetti, strappati alla vita di tutti i giorni, si liberano della propria identità, incastonati nel cemento che diviene epidermide, una pelle ferita, lacerata dal quotidiano. ”Due file di monaci silenziosi, assorti, appoggiati alle pareti, avvolti in un consunto saio cementizio. Muti esibiscono le stigmate di una crudele quotidianità offrendo stemmi araldici di un’attualità sofferente. Come silenziosi monaci guerrieri assistono alla processione liturgica di confratelli adornati di paramenti cerimoniali della strada, dello scarto, della marginalità. Nelle austere aule del Real Albergo dei Poveri si sta officiando il rito della contemporaneità” scrive Danilo Eccher.
La mostra è promossa dall’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana di Palermo, Capitale della Cultura 2018.

Info: www.civita.it

 

Commenti