Ultimora

Buren non vuole condividere lo spazio del Palais Royal con uno street artist

Il ministero della cultura francese ha dovuto ritirare un opera di street art installata nel cortile del Palais-Royal a Parigi. Faceva da sfondo alle celebri colonne realizzate da Daniel Buren. È stato proprio l’artista che facendo valere il suo diritto morale sull’opera ha chiesto al ministero di levare il lavoro dello street artist. Buren ha inviato una lettera all’istituzione francese chiedendo, in nome del diritto morale, che l’opera venisse ritirata perché non prevista. L’autore del lavoro che sarebbe dovuto rimanere in mostra fino al 10 giugno, e che rientrava nel più grande quadro dell’evento A l’échelle de la ville, è il francese Le Module de Zeer. 

L’artista aveva ricoperto di tela stampata sette colonne di una galleria lungo la corte del palazzo. Il lavoro si presentava come un modulo composto da fasce orizzontali bianche e nere che tentavano un dialogo con le colonne di Buren che però non ha gradito l’accostamento. L’Affaire è tanto più stano se consideriamo che lo stesso Buren quando ha installato il suo site specific nel palazzo ha attirato critiche da tutte le parti che hanno bloccato i lavoro per quasi sei mesi minacciando la riuscita dell’installazione. E mentre il ministro della cultura si scusa con Buren per non averlo avvertito, il curatore dell’evento, Jean Faucheur, A l’échelle de la ville considera la situazione scandalosa che si sarebbe potuta evitare dal principio. Info:www.lejournaldesarts.fr

Commenti