Ultimora

Cinque artisti, un baule e il mondo per esporre, seconda tappa per Wundercammer

Cinque artisti, un baule e un mondo da girare. A volerlo riassumere il progetto Wundercammer potrebbe essere definito così: itinerante. Giunto alla sua seconda edizione questa volta l’evento raccoglie i lavori di Fabrizio Bonvicini, Gabriela Butti, Federica Gonnelli, Luca Serasini ed Elena Vijoli.

Caratteristica del progetto è quello di invitare autori in grado di realizzare lavori che entrino nella cassa di un vecchio baule dei primi del Novecento appartenuto a un capitano di sommergibili ligure. Una specie di camera delle meraviglie pronta all’uso, che a ogni tappa cambia nomi degli artisti e location nella quale esporli. Fino al 30 giugno a ospitare le opere è Suitenhotel Parco Paradiso a Lugano in Svizzera. Il progetto è curato dall’artista Mya Lurgo e si sviluppa per conto di Nellimya Arthouse.

Commenti