Trends

Iqos Artime, protagonista Nicole Voltan

Il 10 maggio si è svolta a Roma una nuova puntata di Iqos Artime, il ciclo di incontri dedicato a grandi protagonisti del mondo dell’arte che l’editore Guido Talarico cura e presenta nelle Iqos Embassy in tutta Italia. Protagonista, questa volta, l’artista Nicole Voltan, di Mestre classe 1984. Fields of attraction, questo il titolo dell’incontro, ha ripercorso le tappe della storia dell’arte da Giorgio de Chirico agli aghi di Nicole Voltan, artista eclettica e sperimentatrice che, attraverso uno studio quasi scientifico dello spazio e del corpo approda a un linguaggio profondamente emozionale ed esistenziale. Durante la serata si è anche svolta una performance particolarmente intensa, in cui un uomo e una donna, l’uno di fronte all’altra si avvicinano, come per baciarsi, senza arrivare mai a toccarsi, come due manichini. Una tensione mai conclusa che ha catturato gli spettatori presenti.

Iqos è il sistema rivoluzionario sviluppato da Philip Morris International che scalda e non brucia il tabacco. Poiché non c’è combustione, come avviene con le sigarette. Il legame tra IQOS e l’arte sta proprio nel condividere e voler sottolineare il valore dell’innovazione.
Nicole Voltan ha studiato e si è diplomata all’Accademia di Belle Arti di Venezia. La sua prima mostra personale dal titolo Nel segreto di una valigia, si tiene a Milano nel 2007 al circolo culturale Bertold Brecht. Le sue opere nascono da un dialogo intenso tra arte e scienza, che trova sbocco nelle diverse tecniche artistiche da lei utilizzate, quali, la pittura, il disegno, l’installazione site-specific e la scultura. Tra le sue ultime mostre, Piano Cielo / Piano Terra, a cura di Gianluca Marziani, alla Mucciaccia Contemporary di Roma.

 

 

Commenti