Foto

Sharon Lockhart al MATA

Lo spazio del MATA – ex Manifattura Tabacchi di Modena, sede temporanea di Fondazione Fotografia Modena, presenta la mostra personale di Sharon Lockhart, artista di fama internazionale nata nel 1964 nel Massachusetts, USA, curata da Adam Budak e Diana Baldon. Esposte tre serie inedite e interconnesse di fotografie e sculture, realizzate appositamente per lo spazio e ispirate all’attivismo sociale dei suoi operai. Il punto di partenza per questi nuovi lavori è il suo interesse costante per il ritratto, la rappresentazione, il movimento, il lavoro e il potere delle donne. Lockhart si cimenta per la prima volta con la lavorazione del bronzo realizzando, per la serie A Bundle and Five Variations (2018), sculture nate da calchi di bastoni raccolti dall’artista sulle montagne della Sierra Nevada in California. La performatività è l’elemento principale delle fotografie Nine Sticks in Nine Movements (2018), in cui torna il bastone sorretto da Sichong Xie, protagonista degli scatti, in pose diverse, ciascuna delle quali rimanda a una miriade di posizioni provenienti dalla società e dalla storia dell’arte. Come una danza, le fotografie e le composizioni scultoree catturano l’interazione tra la coreografia e la fisicità dei bastoni in bronzo. La mostra affronta inoltre la storia fortemente politicizzata della sede espositiva e include una selezione di immagini provenienti dagli archivi del noto studio fotografico modenese Botti e Pincelli che immortalano manifestazioni di protesta di agricoltori che distribuiscono patate agli operai in prossimità della manifattura e delle vicine Fonderie Corni e gettano il latte sulle strade, in segno di protesta per le politiche economiche introdotte dal governo italiano. Fino al 3 giugno; info: www.fondazionefotografia.org/mostra

Commenti