Foto

Mario Cattaneo, Luna Park

Fotografie semplici che bloccano semplici gesti. Così si potrebbe riassumere l’estetica di Mario Cattaneo fotografo vissuto nella stagione d’oro della fotografia italiana, quella del dopoguerra, e che a risentito delle composizioni internazionale di Doisneau, Cartier Bresson come anche di Gianni Berengo Gardin, Mario De Biasi e Pietro Donzelli. Le sue fotografie sono in mostra fino al 31 maggio nel foyer della seconda galleria del Teatro degli Arcimboldi a Milano. Di tutto il fondo Cattaneo conservato al Mufoco, che ha collaborato alla realizzazione della mostra, è stata scelta una serie: quella del Luna Park. Rappresentata è l’Italia che si diverte nel boom economico fra gli anni Cinquanta e Sessanta, scatti che sono buoni e genuini come il pane appena sfornato. Info: www.mufoco.org

Commenti