Foto

Rødland , The Touch That Made You

Osservatorio Prada importa direttamente dalla Serpentine gallery di Londra la personale di Torbjørn Rødland, The Touch That Made You, curata da Hans Ulrich Obrist e Amira Gad. Appuntamento nello spazio milanese dal 5 aprile al 20 agosto per vedere gli scatti del celebre artista svedese. Rødland lavora solo su fotografia analogica e sembra voler ricreare nello spettatore un senso di smarrimento di fronte alle sue immagini che seppure ben composte, una grafica quasi pubbliciatria, sembrano basarsi su contrasti non immediatamente comprensibili che rendono la fotografia sospesa: in attesa di giudizio. Nature morte e ritratti sono i generi preferiti dall’autore che in ogni scatto prova a ridefinire i confini dei due temi da sempre legati alla fotografia.

Come spiega Rødland, il titolo della mostra rimanda «ai processi analogici: il tocco della macchina fotografica, il tocco della luce che colpisce la pellicola, il tocco dei liquidi che scorrono sulla pellicola durante lo sviluppo. Ed è una cosa che collego alla complessità e all’intimità di alcuni soggetti, gli incontri tra due individui o tra oggetti e corpi». Info: www.fondazioneprada.org

Commenti